Guadagnare con le Surebet è più facile di quanto pensi

Guadagnare con le Surebet è più facile di quanto pensi
Vuoi iniziare a guadagnare online? Scegli uno dei nostri servizi 💸

La crescita delle scommesse sportive nel nostro Paese è un dato ormai consolidato e che desta notevole timore nelle Istituzioni. Il motivo di tutto ciò deriva dal fatto che da un punto di vista statistico la stragrande maggioranza di chi punta soldi su eventi sportivi (o anche di altro genere) alla lunga è destinato a perdere.

Proprio per questo motivo si cerca di tenere sotto controllo il fenomeno affidandone il monitoraggio ad autorità di garanzia, chiamate a dare vita ad una serie di regole che possono perlomeno di dare qualche vantaggio ai giocatori rispetto ad un banco il quale è ben lieto di approfittare di questo vantaggio di carattere statistico.

Un vantaggio che però non tutti sanno poter essere eliminato. Lo strumento per poterlo fare e vincere con assoluta sicurezza è rappresentato dalle Surebet, le scommesse sicure. Di cosa si tratta?

Surebet, cosa sono le scommesse sicure

Cosa sono le Surebet? Dette anche Sure-win, nella nostra lingua sono note come scommesse sicure. In pratica stiamo parlando di una tecnica matematica che si fonda sulle notevoli differenze tra le quote di uno stesso evento proposte da diversi bookmakers, per poi prendere posizione su quelle più elevate per ogni suo possibile esito. Se ad esempio puntiamo su una gara della Serie A di calcio, andremo a guadagnare sicuramente sia nel caso in cui vinca la squadra di casa, sia nell’ipotesi opposta o che la partita termini in parità.

La nostra vincita sarà resa possibile dal fatto che essendo le singole quote dei tre esiti (1, X, 2) molto alte, la vincita sul singolo evento indovinato sarà sicuramente maggiore della somma delle perdite negli altri due eventi. Se ad esempio puntassimo dieci euro sull’1, 10 sul 2 e altrettanti sull’X, con vincite rispettivamente a 32, 35 e 33, nel peggiore dei casi avremmo vinto 2 euro, nel migliore 5. In qualsiasi caso non avremmo comunque potuto perdere.

Le Surebet si dividono in due categorie: quelle generate dalla differenza di quotazione tra operatori diversi, in cui il guadagno massimo possibile va ad attestarsi intorno al 5% e quelle che invece sono dovute a veri e propri errori dei bookmakers, le quali offrono percentuali di guadagno che possono anche oltrepassare la soglia del 20%. Le seconde, in pratica errori di immissione o inversione delle quote, sono molto rare, logicamente.

Quanto si può guadagnare con le Surebet?

Come abbiamo visto, con questa tecnica si può vincere sicuramente, ma le somme ottenute sono piccole. Secondo calcoli statistici, comunque, giornalmente il margine di guadagno si attesta tra il 18 e il 20% del capitale impiegato.

Ne consegue che per poter ottenere somme importanti occorre dare luogo a molte giocate. Se ad esempio si riesce a vincere per dieci volte in una sessione di lavoro tre euro, alla fine della giornata il guadagno avrà raggiunto i 30 euro, nel caso le vincite fossero 15 la somma complessiva si alzerebbe a 45 euro. Come si può comprendere non stiamo parlando di cifre tali da cambiarci la vita, ma sicuramente in grado di aiutarci ad affrontarla con meno preoccupazioni, dall’alto di una rendita supplementare o comunque sicura.

Si tratta di una pratica illegale?

Va peraltro sottolineato come le Surebet non siano una pratica illegale, tutt’altro. Non esiste una normativa che proibisca di approntare una tecnica in grado di garantire la vincita sicura allo scommettitore, proprio perché dal punto di vista statistico il banco vanta comunque una rendita di posizione.

Tanto che le piattaforme per il betting hanno dato vita a due risposte ben distinte di fronte a chi pratichi le scommesse sicure: da un lato le piattaforme più piccole che usano algoritmi in grado di identificare i surebettor per bannarli, ovvero escluderli dal gioco, dall’altro quelle più grandi, le quali tollerano la presenza di questa fascia di scommettitori trattandosi comunque di un fenomeno isolato. Per capire questa diversità di atteggiamento occorre a questo punto ricordare come nel caso delle scommesse il guadagno non derivi tanto dall’esito di un evento, quanto dal numero delle puntate. Le piattaforme, infatti, si riservano commissioni del 5% su ogni puntata e i grandi operatori possono quindi anche permettere che al novero dei vincenti con puntate normali si vada ad aggiungere un certo numero di surebettor, i quali alla fine spostano di poco il conto totale.

Il fattore rischio è realmente inesistente?

Come abbiamo ricordato in sede di spiegazione, le scommesse sicure sono denominate in questo modo proprio perché il fattore rischio viene praticamente ad essere azzerato. Se sulla carta la vincita è sicura, nella pratica può però accadere il contrario. Ci sono infatti due tipi di fattori esterni che possono vanificare l’assunto:

  1. l’improvvisa modifica delle quote da parte del bookmakers scelto, dovuto alla plateale intenzione di colpire i surebettor;
  2. l’errore da parte del giocatore, ovvero in relazione all’importo da giocare su una singola scommessa.

Si tratta nel secondo caso di errori assolutamente da evitare, mentre nel primo è naturalmente impossibile rimediare.

L’importanza dei software

Dunque, abbiamo visto come in effetti le scommesse sicure siano in grado di togliere di mezzo il fattore rischio e assicurare una vincita sicura. Le vincite, però, sono limitate in quanto ad entità, necessario corollario alla sicurezza dell’esito finale. Per poter guadagnare cifre non trascurabili, occorre di conseguenza fare in modo che le puntate si ripetano, andando a formare un gruzzolo sempre più notevole alla fine della sessione di lavoro, ripagando in tal modo lo sforzo fatto.

A questo punto occorre esaminare un altro fattore di notevole importanza nel discorso relativo alle Surebet. Si tratta ovviamente del tempo: più ne abbiamo a disposizione e più scommesse sicure potremo impostare. Da questo punto di vista bisogna sottolineare come a limitarlo non sia il tempo necessario tecnicamente alla scommessa, per la quale bastano pochi secondi, ma la fase di studio, ovvero il reperimento delle quote che possono permettere di giocare le nostre Surebet.

Un lavoro preparatorio di questo genere necessita logicamente di più tempo, andandosi a riflettere alla fine sulla quantità di puntate possibili. Per poter bypassare questa difficoltà è quindi necessario il ricorso alla tecnologia, sotto forma di software studiati appositamente per reperire le quote adatte. Una spesa da aggiungere all’investimento iniziale, ma assolutamente necessario se si vuole effettivamente spianare la strada dagli eventuali ostacoli.


Servizi di guadagno online 💰

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi al tuo account

Non hai ancora un account?

Mostra

Password dimenticata?

Registrati gratuitamente

Hai già un account?

Mostra

Mostra

Recupera la password

Inserisci l'indirizzo email usato durante la registrazione. Ti sarà inviata una nuova password.

Conferma il codice PIN

Inserisci il codice PIN ricevuto via SMS per confermare il tuo account.

Close